OLTRE 4000 TITOLI 
 
 
 
I titoli sarebbero molti di più se, per ragioni di spazio, non fossero stati eliminati i più vecchi, ancorché validi, tanto per fare un esempio, non c'è più "Il tamburo di latta" capolavoro di Volker Schlöndorff, Oscar 1979 (una curiosità, il protagonista si chiamava proprio Oscar, anzi, Oskar), oppure "Amleto" di Zeffirelli. Tutti i generi ne hanno risentito, tra i cartoni animati la serie completa della Bibbia, tra i comici i films interpretati da Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, tra i drammatici quelli d'appendice in voga tra le guerre mondiali, come la "Cieca di Sorrento", tra i western quelli interpetati da John Whine e tra i gialli quelli da Frank Sinatra e così via. 
 
Ci vuol poco a fare il conto, siamo qui dal novembre 1991 con diverse centinaia di film per cominciare, poi gli arrivi si sono susseguiti e si susseguono a un ritmo medio di 20 e più al mese...